Menu

Integratori Per Ciclismo: Ecco Quali Scegliere

Creatina

La creatina è un elemento che si trova nel fegato ed è composto da 3 amminoacidi, la L-arginina, la glicina e la L-metionina.
La creatina si trova in tutti gli alimenti di origine animale e fa quindi parte della normale dieta, fatta eccezione per i vegetariani. Il ruolo della creatina nel corpo è quello di contribuire alla rigenerazione di una sostanza chiamata ATP.
L’ATP è un combustibile del muscolo. Si ipotizza che aumentando la quantità di creatina nel muscolo si avrà un ricambio maggiore di ATP e, di conseguenza, una migliorata attività muscolare.
Sulla base di ciò, la creatina viene utilizzata tra gli integratori per ciclismo per due motivi principali.
Il primo è quello di migliorare le prestazioni per le attività che prevedono scatti dai 5 ai 10 secondi, come ad esempio nelle gare sprint o negli sport di squadra come il calcio.
Il secondo è quello di fornire un aiuto nei programmi di ipertrofia, in quanto la creatina si propone di aiutare il muscolo a recuperare meglio tra le sezioni di allenamento, consentendo di sollevare pesi più pesanti per più tempo e sostenere la crescita muscolare.
Viene utilizzato abitualmente come ingrediente negli integratori per ciclisti professionisti, dove l’uso della creatina può essere supportato da motivazioni razionali e valide.
Per il ciclista occasionale, invece, è improbabile che la creatina possa offrire un beneficio specifico e non è insolito che si possano verificare potenziali effetti collaterali da assunzione di creatina.
Un integratore di creatina può mettere i reni sotto pressione e se si è soggetti a problemi renali può causare, tra gli altri, l’insorgenza di calcoli renali.
Un integratore di creatina è stato ricollegato anche a crampi muscolari e, per questo motivo, l’utliizzo di un dosaggio corretto è fondamentale nei periodi di riposo dall’attività sportiva, soprattutto per dare tregua alla funzionalità renale.

 integratori per ciclismo

Aminoacidi

Gli aminoacidi, i “mattoni” delle proteine possono essere commercializzati sotto forma di mix, come il BCAA (aminoacidi a catena ramificata) o sotto forma di singoli amminoacidi come la
glutammina o la leucina, ovvero gli amminoacidi necessari per la formazione delle cellule muscolari.
Mentre i BCAA sono comunemente associati con il miglioramento delle prestazioni, secondo alcuni studi essi non risulterebbero particolarmente utili ai fini ciclistici; infatti, a quanto pare l’uso dei BCAA è più indicato per promuovere la crescita muscolare all’interno di un programma di ipertrofia. Un aminoacido invece molto più indicato per i ciclisti sarebbe la glutammina.
È stato dimostrato come un integratore di glutammina sia in grado di migliorare i tempi di recupero e contribuire a ridurre il dolore muscolare, elemento che può rivelarsi di particolare beneficio per gli atleti che si allenano più volte ogni settimana.
Il dosaggio corretto di glutammina è 0.2-0.3g / kg o 1-2 cucchiai al giorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti Potrebbe Interessare...

Gli Amminoacidi BCAA Per Fermare La Perdita Muscolare

Seguire una dieta da palestra vi farà diventare scolpiti ma potrebbe anche farvi perdere qualche ...