Menu

Integratori Per Dimagrire: Cosa C’è Da Sapere

Gli integratori per dimagrire oggi giorno sono davvero ovunque: integratori per dimagrire al supermercato, online, in farmacia, in tv e probabilmente in altri mille posti!

Infatti, quando si desidera perdere qualche chilo, è forte la tentazione di cercare aiuto ovunque sia possibile. Se i vostri pensieri vanno agli integratori per dimagrire o ai rimedi a base di erbe, tenete presente che la ricerca dà giudizi contrastanti a molti di questi. In alcuni casi, non vi sono concrete basi scientifiche a supporto di quanto si sostiene, e alcuni presentano rischi per la salute: informate il proprio medico prima di provare qualsiasi integratore.

Come fare a sapere allora quali sono gli integratori per dimagrire che funzionano?

integratori per dimagrire

Bisogna sapere che, ad esempio, negli USA, la FDA (“Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali negli USA”) ha usato la mano pesante su alcuni integratori dimagranti, i quali contenevano farmaci di prescrizione che non erano riportati sull’etichetta.

La FDA regola gli integratori alimentari, ma li tratta come alimenti, piuttosto che come farmaci. A differenza delle case farmaceutiche infatti, i produttori di integratori non devono necessariamente dimostrare che i loro prodotti siano sicuri o efficaci prima di poterli vendere.

Di seguito vediamo quali sono gli integratori per dimagrire naturali più famosi ed utilizzati e quali sono le loro indicazioni e i loro rischi.

Integratori per dimagrire: chitosano

Si tratta di uno zucchero che deriva dall’esoscheletro delle aragoste, dei granchi, e dei gamberetti: gli appassionati in materia sostengono che possa impedire a i grassi e al colesterolo di essere assorbiti dall’organismo.

Può aiutare a dimagrire? Natural Medicines, un gruppo indipendente che analizza gli studi condotti sugli integratori, afferma che non sussistono sufficienti prove attendibili per un giudizio. Il Centro Nazionale per la Medicina Complementare e Alternativa asserisce che il chitosano non è stato provato essere efficace ai fini della perdita di peso.

Il chitosano, di solito, non provoca effetti collaterali, ma alcune persone presentano mal di stomaco o stitichezza. Se siete allergici ai crostacei, non dovreste assumere il chitosano, in quanto deriva da quest’ultimi.

Il cromo picolinato

Tra gli integratori per dimagrire a base di cromo senza dubbio uno di quelli più utilizzati è il cromo picolinato.

Il cromo è un minerale che potenzia la funzione dell’insulina, un ormone importante per trasformare il cibo in energia; il vostro corpo ne ha bisogno anche per immagazzinare carboidrati, grassi e proteine.

C’è chi sostiene che un integratore al cromo per dimagrire possa:

  • Diminuire l’appetito
  • Aiutare a bruciare più calorie
  • Ridurre il grasso corporeo
  • Aumentare la massa muscolare

Tuttavia, un riesame di 24 studi, il cui obiettivo era di verificare gli effetti di una dose da 200 a 1.000 microgrammi di cromo al giorno, ha rilevato che non vi è alcun beneficio significativo. Natural Medicines afferma che il cromo sia “probabilmente inefficace” ai fini della perdita di peso.

Di rado, gli integratori di cromo possono avere effetti collaterali, quali:

  • Insonnia
  • Irritabilità
  • Problemi legati alla capacità di pensiero
  • Mal di testa

Inoltre, almeno tre persone hanno presentato danni ai reni e al fegato a causa dell’assunzione di cromo. Non dovreste assumerlo qualora siate affetti da disturbi renali o al fegato.

Acido linoleico coniugato (CLA)

Molto utilizzato tra gli integratori per dimagrire pancia e fianchi, si tratta di un integratore molto conosciuto che contiene sostanze chimiche presenti in un acido grasso denominato acido linoleico; alcuni sostengono infatti che possa contribuire a limitare il grasso corporeo e aiutarvi a farvi sentire pieni.

Gli studi sul CLA ai fini della perdita di peso sono contrastanti poichè c’è chi sostiene che per certi individui, 1,8 a 6,8 grammi di CLA al giorno possano:

  • limitare il grasso corporeo
  • aumentare la massa muscolare

Ma altre ricerche dimostrerebbero che non aiuti a perdere peso.

Natural Medicines è di diverso avviso e invece afferma che il CLA sia “probabilmente efficace” ai fini della perdita di peso.

Alcuni ricercatori avvertono che l’uso di questa sostanza a lungo termine, soprattutto se siete obesi, possa aumentare l’insulino-resistenza, il che rende più probabile il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Potrebbe inoltre aggravare il livello di colesterolo nel sangue aumentando il rischio di problemi cardiaci.

In alcuni soggetti, il CLA può causare effetti collaterali, quali:

  • Mal di stomaco
  • Nausea
  • Feci liquide
  • Spossatezza

integratori per dimagrire naturali

Il glucomannano

È considerato uno degli integratori per dimagrire brucia grassi.

Estratto dalla pianta di konjac, come per altre fibre alimentari, si suppone che aiuti a perdere peso impedendo che i grassi contenuti nel cibo siano assorbiti dal vostro organismo.

Gli studi iniziali suggeriscono che possa essere di aiuto, ma altri elementi di prova dimostrano la sua inefficacia.

Natural Medicines afferma che vi sono “prove insufficienti” a valutare quanto il glucomannano sia efficace ai fini del dimagrimento.

Il glucomannano può inoltre rendere più difficile al vostro organismo l’assorbimento di farmaci: quindi è consigliabile assumere il farmaco un’ora prima o quattro ore dopo l’assunzione di glucomannano.

Estratto di tè verde

Tra gli integratori per dimagrire alle erbe che possiamo trovare in commercio menzioniamo anche l’estratto di the verde, che in teoria dovrebbe:

  • Frenare l’appetito
  • Aumentare le calorie e il metabolismo dei grassi

Natural Medicines però, asserisce che non sussistano prove sufficienti a valutarne il grado di efficacia.

Gli effetti collaterali dell’estratto di tè verde, soprattutto in quantità elevate, includono:

  • Nausea
  • Vomito
  • Gonfiore addominale
  • Flatulenza
  • Diarrea
  • Vertigini
  • Insonnia
  • Agitazione

Estratto di caffè verde

Gli studi iniziali suggeriscono che esso potrebbe determinare una modesta perdita di peso, ma anche per l’estratto di caffè verde si rendono necessarie ulteriori ricerche.

Secondo Natural Medicines non esistono ricerche sufficientemente adeguate a stabilirne l’efficacia.

Alcuni soggetti presentano effetti collaterali, probabilmente per la maggior parte legati alla caffeina, tra i quali ricordiamo:

  • Mal di testa
  • Mal di stomaco
  • Nervosismo
  • Insonnia
  • Anomalie del ritmo cardiaco

Gomma di guar

integratori per dimagrire in menopausa

La gomma di guar deriva dai semi della pianta del guar e dovrebbe impedire ai grassi di essere assorbiti dall’organismo aiutandovi a sentirvi pieni.

La gomma di guar è stata studiata molto di più rispetto ad altri integratori per dimagrire e la maggior parte dei ricercatori sostiene che non sia efficace.

Natural Medicines concorda con essi ritenendo che la gomma di guar sia “probabilmente inefficace.”

Gli effetti collaterali possono includere:

  • Flatulenza
  • Diarrea

Hoodia

Si tratta di una pianta che cresce nel deserto del Kalahari in Africa. Secondo il Centro Nazionale per la Medicina Complementare e Alternativa, lo stelo della radice era tradizionalmente usato dai Boscimani per ridurre la fame e la sete durante le lunghe battute di caccia; oggi è commercializzato come un soppressore dell’appetito.

L’hoodia contiene il P57, un ingrediente che si dice freni l’appetito aiutandovi a sentirvi pieni, ma ahimè, non esiste alcuna prova attendibile che sia sicuro o efficace.

Natural Medicines afferma di essere a corto di prove per poter valutare se la pianta di hoodia sia efficace o meno.

7-Keto-DHEA

È una sostanza prodotta dal nostro organismo e può aiutarvi a perdere chili aumentando il metabolismo, così da bruciare più calorie durante la giornata.

In un paio di studi minori, i soggetti che hanno assunto 7-keto-DHEA (insieme ad una attività fisica moderata e ad una dieta a ridotto contenuto calorico) hanno perso significativamente più peso rispetto a coloro a cui fu dato un placebo (un falso medicinale). Tuttavia, Natural Medicines asserisce che non vi siano tuttora sufficienti prove attendibili per poterne valutare il grado di efficacia.

È stata riportata una diminuzione della conta ematica in seguito all’assunzione di 7-Keto-DHEA nell’arco di una settimana; non è ancora chiaro per gli studiosi cosa ciò possa comportare per la persona che assuma tale integratore.

Ephedra

Si tratta di un’erba anche nota come ma huang. È una pianta diversa da una specie affine che cresce in Nord America. La pianta Ephedra contiene lo stimolante efedrina.

È strettamente correlata ai seguenti composti artificiali presenti in alcuni farmaci:

pseudoefedrina

fenilpropanolamina

La FDA ha vietato gli integratori per dimagrire con efedrina dopo che la pianta fu collegata a gravi effetti collaterali, tra cui:

  • Infarto
  • Aritmia
  • Ictus
  • Psicosi
  • Convulsioni
  • Morte

Il divieto della FDA non si applica ai rimedi erboristici cinesi tradizionali o a prodotti come le tisane.

Secondo la FDA esistono poche prove che la pianta aiuti, tranne che per una perdita di peso a breve termine. L’agenzia afferma che i rischi per la salute superano gli eventuali benefici.

Natural Medicines dichiara che l’efedra sia “probabilmente rischiosa”.

Arancio amaro

integratori per dimagrire pancia e fianchi

L’arancio amaro è originario dell’Africa e dell’Asia tropicale, ma è possibile trovarlo anche nel Mediterraneo, in California e in Florida.

È considerato facente parte della categoria degli integratori per dimagrire con efedrina; la buccia dei frutti dell’arancio amaro, infatti, contiene sinefrina, uno stimolante correlato all’efedrina: si suppone che essa agisca aumentando il numero di calorie bruciate.

Dopo che la la FDA vietò i prodotti dimagranti contenenti efedra, molti produttori sono passati all’arancio amaro, ma non è chiaro se questo sia più sicuro o meno.

Natural Medicines sostiene che l’arancio amaro sia “probabilmente rischioso” e non esistono prove sufficienti per sapere se sia efficace ai fini della perdita di peso.

Alcuni studi dimostrano che gli integratori a base di arancio amaro possano aumentare la pressione sanguigna e il ritmo cardiaco. Sono stati segnalati casi di effetti collaterali pericolosi in individui che avevano assunto l’arancio amaro da solo o combinato con altri stimolanti come la caffeina.

I rischi includono:

  • Ictus
  • Battito cardiaco irregolare
  • Infarto
  • Morte

La FDA afferma che l’arancio amaro potrebbe non essere sicuro come integratore dietetico; dovreste soprattutto evitarlo qualora abbiate un disturbo cardiaco, la pressione alta, o un altro problema di salute.

Inoltre dovreste evitare gli integratori per dimagrire a base di arancio amaro qualora assumiate già della caffeina, determinati farmaci (come gli inibitori IMAO),  erbe o altri integratori che accelerano il battito cardiaco.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Ti Potrebbe Interessare...

Dimagrire Velocemente: È Possibile?

Dimagrire velocemente può essere semplice e veloce – se credi agli slogan pubblicitari… Perdi 5 ...

Inline
Inline